Torna alla pagina principale Ricerca_MappaContattateciRingraziamenti
VinoGastronomiaEventiProduttori
Alimenti 
Pane 
Verdure 
Formaggio 
Carne 
Un menu completo 

Salse 
Maionese 
Salsa di rafano 
Salsa rossa (Rubra) 
Salsa verde 

Antipasti 
Insalata di carne cruda 
Insalata russa 
Lingua in salsa verde 
Peperoni con bagna caoda 

Primi 
Agnolotti 
Bagna caoda 
Risotto alla Piemontese 
Tagliatelle 

Secondi 
Bollito misto 
Brasato al Barolo 
Fritto misto 

Dolci 
Bonet 
Panna cotta 
Torta di nocciole 
Zabajone 

IL PANE

Il pane è considerato da sempre, specialmente nella civiltà contadina, il padre di tutti gli alimenti. Non esiste popolo che non abbia nella sua tradizione, sotto diverse forme, di diversi cereali, frumento, segale, ecc. il pane. Anche se chicchi di grano sono stati rinvenuti in caverne risalenti all'età neolitica i primi veri panificatori furono gli Egizi, il pane per gli Egizi costituiva non solo un alimento ma era soprattutto la base economica della loro esistenza, costituiva tanto il salario del contadino quanto quello delle più alte cariche dello stato unitamente alla birra, altra invenzione Egizia oltre a quella importantissima del lievito. Si devono invece ai Greci i primi forni pubblici, le prime forme d'associativismo che stabilirono persino le regole per il lavoro notturno dei fornai. Se i Greci conoscevano il lievito da tempi remoti, grazie soprattutto ai continui scambi con gli Egizi, i Romani dovettero attendere la fine delle guerre di Macedonia e l'Imperatore Augusto per dare al pane dignità e gusto, pane che veniva consumato in modi diversi a seconda del pasto: imbevuto nel vino al mattino, con verdure a pranzo e con carni a cena. I mulini, i primi risalgono ai tempi di Cesare, migliorarono la tecnica di macinazione sino ad ottenere la farina bianca, un sogno, prima del 1873, anno in cui all'Esposizione Mondiale di Vienna venne presentato il rivoluzionario mulino dell'ingegnere Jacob Sulzberger. Il pane, questo fondamentale alimento, giunto sino a noi attraverso l'ingegno e la laboriosità dell'uomo, nella nostra regione si trova in svariate pezzature e forme; le più comuni e tradizionali: la biova che pesa dai 150 ai 300 grammi e la biovetta che non supera i 50 grammi. Su qualsiasi tavola del Piemonte troverete sempre il pane, ancora oggi simbolo di tradizioni e amore per ciò che la terra ci concede.
continua...

Botteghe del Vino |  Vino
Dialetto |  Eventi

Enoteche Regionali  |  Associazioni
Gastronomia |  Produttori